Regali di Natale

A quanto pare oltre al Covid in giro c’è un altro virus altrettanto contagioso. Il primo sintomo non è il mal di gola e neppure una raffica di starnuti, ma un’improvvisa attrazione per i paesi del Golfo Persico, in particolare per il Qatar.

In seguito chi è stato contagiato si è ritrovato inspiegabilmente in casa una valigia piena di soldi. Qualcuno ,magari, ha pensato che fosse un regalo di Babbo Natale arrivato in anticipo. Infatti su alcune buste contenenti il denaro c’era proprio  l’immagine di Babbo Natale.

Ma la guardia di finanza ha scoperto che a portare la valigia era stato qualcuno con la barba e uno strano vestito lungo che, però, non era nemmeno rosso.

Allora qualcuno ha avanzato l’ipotesi che si trattasse dei Re Magi disorientai dai cambiamenti climatici o da un navigatore difettoso, ma gli investigatori hanno scartato subito anche questa fantasiosa seppure suggestiva ipotesi.

Per alcuni deve essere stato un duro colpo. Avevano sempre creduto nell’esistenza di Babbo Natale e nei suoi regali. Anche se qualche dubbio forse lo avevano avuto perché, di solito, portava loro una cravatta, un maglione o un cellulare.

Nella letterina al simpatico vecchietto magari avevano chiesto l’ultimo modello di I phone e invece hanno ricevuto abbastanza soldi da comprane qualche migliaio.

Forse hanno pensato che fosse la giusta ricompensa perché erano stati buoni e si erano comportati bene per tutto l’anno. Invece hanno saputo che, al contrario, si erano comportati male e quindi non avrebbero dovuto ricevere quei regali inaspettati.

Ma possono sempre sperare nella Befana o nell’invito a corte di qualche Emiro.